Sei su www.DOMICILIO.VIRTUALE.org

Vai alla homepage

Settembre 2012 - Provvedimento della Ia Sezione civile del Tribunale ordinario di Palermo - LEGGI!

Disponendo che il Comune di Palermo iscriva il ricorrente all'anagrafe della popolazione residente, il Giudice ordinario dissipa ogni dubbio sul fatto che per i soggetti senza fissa dimora, che fanno istanza di iscrizione nel Comune di nascita, si deve procedere alla loro iscrizione a prescindere dalla sussistenza di residenza e domicilio. LEGGI!

Si ringrazia Francesco Errante per la realizzazione tecnica di questo sito.
Il lettore e' caldamente invitato a visitare www.Margherita-Caminita.com.

Margherita Caminita Ú una delle molteplici vittime della privatizzazione della sanita', della globalizzazione degli interessi negli ospedali, delle truffe delle amministrazioni locali ed ospedaliere e della mancata tutela del cittadino da parte del potere politico e giudiziario in Europa.
Margherita Caminita, nata a Palermo nel 1926, si trova attualmente "sequestrata" in Inghilterra, (Gran Bretagna) nelle mani della corrotta Amministrazione Regionale di Bedfordshire che cerca in tutti i modi di impedirle di testimoniare... áper saperne di pi˙ su come l'Italia ed il Governo italiano abbiano tradito ed abbandonato Margherita Caminita e la sua famiglia VAI ALLA PAGINA PRINCIPALE

á

Stai ascoltando la registrazione della recente telefonata fatta da Lucilla Masucci per conto della Redazione di RAI Chi l'ha visto? dalla quale si evince chiaramente che Margherita Caminita e' tenuta isolata da chiunque possa aiutarla a riavere la sua vita.
Ma non sono tardate le reazioni dei cosiddetti "poteri forti" che hanno bloccato la messa in onda del servizio di Lucilla Masucci
á
Il lettore e' caldamente invitato a visitare www.Margherita-Caminita.com.

ESEGUI UNA RICERCA ALL'INTERNO DI QUESTO SITO

L 23-06-1927, n. 1188
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei



L 23/6/27 n.1188 art.1
L 23/6/27 n.1188 art.2
L 23/6/27 n.1188 art.3
L 23/6/27 n.1188 art.4
L 23/6/27 n.1188 art.5
L 23/6/27 n.1188 art.6


L 23/6/27 n.1188 art.1
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei

Nessuna denominazione pu˛ essere attribuita a nuove strade e piazze pubbliche senza l'autorizzazione del prefetto o del sottoprefetto (1), udito il parere della regia deputazione di storia patria, o, dove questa manchi, della societÓ storica del luogo o della regione.

----------
(1) Essendo state soppresse le Sottoprefetture ora il riferimento concerne soltanto il Prefetto.

Torna all'inizio


***********************



L 23/6/27 n.1188 art.2
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei

Nessuna strada o piazza pubblica pu˛ essere denominata a persone che non siano decedute da almeno dieci anni.

Torna all'inizio


***********************



L 23/6/27 n.1188 art.3
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei

Nessun monumento, lapide od altro ricordo permanente pu˛ essere dedicato in luogo pubblico od aperto al pubblico, a persone che non siano decedute da almeno dieci anni. Rispetto al luogo deve sentirsi il parere della r. commissione provinciale per la conservazione dei monumenti. Tali disposizioni non si applicano ai monumenti, lapidi o ricordi situati nei cimiteri, nÚ a quelli dedicati nelle chiese a dignitari ecclesiastici ed a benefattori.

Torna all'inizio


***********************



L 23/6/27 n.1188 art.4
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei

Le disposizioni degli articoli 3 e 3, primo comma, non si applicano alle persone delle famiglia reale, nÚ ai caduti in guerra o per la causa nazionale.
╔ inoltre in facoltÓ del ministero per l'interno di consentire la deroga alle suindicate disposizioni in casi eccezionali, quando si tratti di persone che abbiano benemerito della nazione.

Torna all'inizio


***********************



L 23/6/27 n.1188 art.5
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei

Entro sei mesi dall'entrata in vigore della presente legge, le amministrazioni comunali dovranno precedere alla modificazione delle denominazioni stradali ed alla rimozione dei monumenti, lapidi od altri ricordi permanenti che non contravvengano il divieto di cui agli articoli 2 e 3, fatta eccezione di quelli la cui conservazione sia espressamente autorizzata dal ministero per l'interno ai sensi del secondo comma dell'articolo precedente. In difetto, provvederanno i prefetti, o rispettivamente i sottoprefetti (1), a spese dell'amministrazione inadempiente.
In caso di rimozione di un nome recente, sarÓ di preferenza ripristinato quello precedente o quello tra i precedenti che si ritenga pi¨ importante rispetto alla topografia o alla storia.

----------
(1) Essendo state soppresse le Sottoprefetture ora il riferimento concerne soltanto il Prefetto.

Torna all'inizio


***********************



L 23/6/27 n.1188 art.6
Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei

Nulla Ŕ innovato al regio decreto-legge 10 maggio 1923, n. 1158, convertito in legge con la Legge 17 aprile 1925, n. 473.

Torna all'inizio


***********************